Massimiliano Parenti

Massimiliano Parenti
Classe ’88.

Inizia a suonare la chitarra a diciassette anni più per curiosità che per passione. Alcuni mesi dopo, dopo aver inizialmente imparato i rudimenti da autodidatta, viene letteralmente folgorato da due album storici contemporanei: Abraxas di Carlos Santana e Blues di Eric Clapton. Da li in poi, come lui ama definirla, si sviluppa “la malattia” per la chitarra ed in particolare per la musica blues.

Dopo alcune lezioni con il maestro Eddi Landi, fondatore della “Scuola di Vignola” e stimato musicista della zona modenese, inizia a suonare con il medesimo in un quartetto blues, insieme a Francesco Landi al basso e Andrea Pelliciari alla batteria, con i quali condivide l’attuale progetto del “Trio Amistad”.

L’idea del progetto “Amistad” è nata quando, durante la partecipazione ad un concorso musicale universitario (al quale prendevano parte alcuni dei più validi gruppi emergenti della scena modenese), i tre ragazzi hanno ottenuto un’inaspettata e meritata vittoria. Da li in poi, di comune accordo, si è deciso di proseguire assieme sulla stessa strada, utilizzando la formula del Power Trio (di chiara derivazione ’60-’70). La passione che li accomuna li ha portati a suonare in numerose situazioni live a livello regionale, fino ad arrivare anche al rinomato palco del “Castelfranco Blues Festival”.

Nell’estate 2012, sempre assieme a Francesco Landi, comincia nel ruolo di chitarrista il progetto con Andrea Rizzato. Con quest’ ultimo quale nasce, oltre all’album “Appunti di Viaggio” un sincero rapporto di amicizia dentro e fuori dal palco.

Chiudiamo con una citazione, che Massimiliano ha fatto come sua bandiera:

“ Ricordate: Comunque vada.. il Blues non morirà mai.”

2017 © Andrea Rizzato (Official Site) - All Rights Reserved - Powered by UNIMORE (matr. 98022)